Acquistare il Decoder Digitale terrestre. Quale modello scegliere?

Digitale Terrestre Tv Acquistare il Decoder Digitale terrestre. Quale modello scegliere?

Acquistare il Decoder Digitale terrestre

Il passaggio dall’analogico al digitale del sistema televisivo italiano è in corso. Per continuare a vedere la TV è necessario comprare un decoder. Quale modello scelgo? Dove trovo il prezzo migliore? Negozi tradizionali e online per acquistare il Decoder Digitale Terrestre.

In questo articolo affronterò più in dettaglio il tema “Decoder”. Quanti tipi di decoder esistono. Quali differenze ci sono tra un modello e l’altro. Dove posso acquistare il Decoder Digitale terrestre.
Si parla esclusivamente di Decoder esterni da abbinare ai vecchi televisori e non di TV con DTT integrato.

I Decoder

Sostanzialmente possiamo dividere i decoder in commercio in due tipi: quelli interattivi, più costosi, e quelli non interattivi, economici. Nel seguito trovate una panoramica più ampia dei vari modelli attualmente sul mercato.

Acquistare il Decoder Digitale terrestre

Zapper – Con il termine zapper si indicano i decoder non interattivi in grado di ricevere solo i canali in chiaro, ovvero quelli gratuiti. Sono più economici dei modelli interattivi, con prezzi da circa €20 fino a circa €40. Sostanzialmente presentano la forma di una piccola scatola da posizionare sopra o sotto il televisore allo stesso modo di come avviene con un comune lettore DVD.

zapper usb

Zapper Scart – Presentano le stesse caratteristiche degli Zapper ma hanno una forma diversa. Questi apparati sono molto piccoli e vanno generalmente posizionati dietro il televisore, collegati direttamente alla presa scart. Risultano particolarmente comodi nel caso in cui non abbiate spazio libero sufficiente per un comune decoder. Con questi modelli rimane comunque la necessità di posizionare il ricevitore ad infrarossi per il telecomando nella parte frontale dell’apparecchio TV. Prezzo 20-50€

decoder interattivo

Decoder Interattivo – Permette di interagire con quanto accade sullo schermo mediante collegamento alla presa telefonica. Sono in grado di ricevere i bouquet delle pay TV (al momento Mediaset Premium e Dahlia) mediante l’uso di una scheda da inserire nell’apposita fessura. Questi decoder possono beneficiare del contributo statale di 50€. I prezzi possono variare da un minimo di €60 fino a circa €200 per i modelli più complessi.

decoder hd

Decoder HD – Stesse caratteristiche dei decoder interattivi ma in più permettono anche la visione dei canali trasmessi in alta definizione. I modelli compatibili con gli standard HD (High Definition) presenti sul mercato sono pochi e decisamente costosi. Tra l’altro le trasmissioni in alta definizione al momento sono piuttosto rare. Prezzo dai 200€ in su.
Attenzione, lo standard trasmissivo si evolverà in futuro da DVB-T a DVB-T2. Quindi, anche acquistando un decoder avanzato si rischia comunque di vederlo obsoleto nel giro di pochi anni (o meno). Il consiglio generale è di comprare ciò di cui si ha bisogno oggi, evitando di spendere di più per qualcosa che comunque diverrebbe inutilizzabile in tempi più o meno brevi.

Decoder DVB-T e DVB-S – Apparecchi compatibili sia con lo standard digitale Terrestre che Satellitare. Sono i decoder più complessi e costosi. In genere sono anche in grado di ricevere canali HD. Prezzo da €200 in su.

Quale modello di Decoder devo acquistare?

La scelta del decoder dipende dall’uso che se ne vuole fare. Gli utenti evoluti preferiranno i modelli più complessi e costosi. Chiunque abbia intenzione di guardare anche i canali a pagamento sceglierà esclusivamente un modello interattivo. Tuggli gli altri utenti si orienteranno verso i più economici Zapper.

Calcolando che c’è bisogno di un decoder per ogni televisore (a meno di TV con decoder integrato), molti utenti scelgono di acquistare un solo decoder interattivo (compatibile con le Pay TV) e diversi zapper per gli altri televisori.

Ricapitolando:

  • Voglio solo continuare a guardare i canali di sempre, non ho alcuna intenzione di abbonarmi ad una pay TV –> Scelgo un decoder Zapper (non interattivo)
  • Voglio guardare i canali di sempre ma anche avere la possibilità di abbonarmi alle pay TV –> Scelgo un decoder Interattivo
  • Voglio un apparecchio che sia compatibile anche con la futura televisione ad alta definizione –> Scelgo un decoder HD (per essere sicuri che sia in grado di ricevere i segnali trasmessi nei prossimi anni dovete scegliere un decoder compatibile con il DVB-T2 oltre che con l’attuale DVB-T).
Dove acquistare il decoder?

In questi giorni, proprio a causa del passaggio definitivo di alcuni canali verso il sistema digitale, c’è un grande interesse verso questa tecnologia. Molte case costruttrici propongono propri modelli di decoder e non è difficile trovare negozi tradizionali e online con una buona scelta.

In particolare le grandi catene di elettronica come Saturn, Mediaworld, Trony o Euronics dedicano generalmente un ampio spazio ai decoder per il digitale terrestre con una vasta gamma di modelli, sia interattivi che non. I prezzi sono solitamente allineati quindi, escludendo particolari offerte, non conviene girare moltissimo per effettuare l’acquisto, a meno che ovviamente non abbiate particolari esigenze/richieste (es: una specifica marca).

Quale marca scelgo? In questo settore trovate i soliti nomi famosi come Nokia, Philips, Humax e Telesystem (questi ultimi due specializzati in apparati di ricezione Sat e DTT) ma anche nomi meno noti ai più come I-Can o Sagem che producono comunque ottimi apparati. Il consiglio è quello di orientarvi su un modello di prezzo medio (nella categoria di decoder scelto) e se possibile preferire un modello di marca che di solito può vantare una migliore assistenza post vendita, aggiornamenti più frequenti e software interno migliore. Intendiamoci, non è strettamente necessario acquistare un ricevitore da 90-100 euro ma, se la differenza tra un modello di marca ed uno sconosciuto è di soli 10€… beh, scegliete quello più conosciuto.

E per i negozi online? Il consiglio è di rivolgersi ad un negozio online solo quando il risparmio è sostanzioso, sopratutto calcolando che al prezzo vanno aggiunte le spese di spedizione. In generale è preferibile acquistare i decoder più economici in un negozio tradizionale e rivolgersi ai negozi online per quanto riguarda i modelli più costosi. Ovviamente non si tratta di una regola fissa, valutate di volta in volta la convenienza tenendo conto dei tempi di attesa e delle spese di spedizione.

Di http://www.ainu.it/tv/acquistare-il-decoder-digitale-terrestre-quale-modello-scegliere-trovare-il-prezzo-piu-basso/